Browsing "francobolli"

Collezionando Stati Uniti

fra2In un’altra vita, ammesso che ci sia la possibilità di nascere e morire più volte, penso di aver vissuto in America. Ho studiato per anni la lingua inglese senza buoni risultati, anzi con le difficoltà di un dislessico e senza la capacità di memorizzare i suoni per una corretta pronuncia delle parole, poi in vacanza a NY mi sembrava di essere posseduto da un’anima che parlava perfettamente la lingua e ne capiva anche il senso, dopo poco riuscivo perfino a ragionare nella loro lingua. A parte l’esoterismo e l’orientamento spirituale che ho trasferito in questa introduzione, la cosa mi ha stupito in quanto il cervello nasconde a ognuno di noi delle potenzialità che si scoprono solo in determinati momenti, per cui vale la pena spingersi, esplorare e scoprire qualche nuova dote. Alla base c’è la mia grande passione per la cultura anglosassone. Quella trasferita in centomila film e telefilm che ho divorato fino da bambino. Primo fra tutti “I Jefferson” poi “George e Mildred” “Mork e Mindy” ne potrei elencare tantissimi, compreso il mattone_dramma_adolescenziali come “Dawson’s Creek” che nel riguardarlo vent’anni dopo, scorro veloce le scene in quanto i dialoghi sono eterni, ma le immagini rappresentano brandelli e frammenti di quell’America che tanto mi piace. Mi appassiona la storia da Cristoforo Colombo fino a oggi. Anche se il navigatore genovese è diventato l’icona su cui si scaglia il malcontento del popolo emarginato, anche se non ne capisco il senso.

L’America democratica di Obama, quella di Kennedy, di Marilyn Monroe, quella della tragedia delle Torri Gemelle. L’America dei cow boy e degli indiani, quella dei padri pellegrini della Mayflower, quella degli scandali e dei successi personali e professionali. L’America dalle mille sfaccettature è la mia passione. Ecco perché vorrei narrarvi della mia umile raccolta di cimeli a stelle e strisce, che spazia dalle cartoline, ai francobolli e le monete. Senza tralasciare i Big Jim e tutto ciò che mi porta a sognare.
MonetaCollezionare e toccare il piccolo centesimo americano del 1881 con impresso il capo indiano e pensare a quante storie è legata questa moneta e quale viaggio potrebbe avere intrapreso prima di arrivare fino a me. Mi capita anche con le monete più antiche, ma quelle riguardanti gli Stati Uniti mi emozionano in maniera diversa e profonda. Magari è stata in un sacchetto di un postiglione e ha girato fino al lontano West, forse non si è spostata da New York oppure ha viaggiato nelle tasche di un facoltoso signore su una diligenza. Sarebbe meraviglioso poterle strofinare per farci raccontare la loro storia, anche se la mia immaginazione è talmente fervida che a volte credo di aver scoperto il modo d’ascoltarla. Anche le cartoline viaggiate, alcuni assegni che portano una firma oppure un nome accendono diversi voli pindarici. Il francobollo invece lo reputo un mezzo adatto per il percorso istituzionale. Il francobollo è celebrativo per eccellenza peccato che è adesivo, anzi è forse stato il primo a esserlo.

923Le poste con le emissioni annuali ricordano e decantano gli avvenimenti, con emissioni congiunte come ad esempio quella dedicata a Colombo nel 1992 per celebrare i 500 anni della scoperta della America che coinvolse Stati Uniti e Italia e successivamente anche Spagna e Portogallo. Alle tre zecca di Denver Philadelphia e San Francisco ci sono degli ottimi miniaturisti, infatti mi sono divertito a collezionare tutti i quarti di dollaro che raffigurano gli stati e i parchi nazionali e i dollari dei presidenti. Queste raccolte per fortuna vedono un inizio e una fine in quanto non ci sono altri personaggi da commemorare e il numero di Stati e Parchi è limitato. Nei mercatini italiani non circola materiale d’oltreoceano, peccato, ma può essere un motivo che aumenta maggiormente la passione, poche cose ma sudate.

 

#NICOLARIZZOLI

fra1card

 

COLLEZIONANDO FRANCOBOLLI 1992

921Torniamo al 1992 e troviamo l’ultimo scroscio di secolo. Il ‘900 sta per finire e si intravede il nuovo millennio. La musica è all’insegna del rock indipendente. Le band funzionano meglio nei concerti live che in televisione. Sono gli anni d’oro del Roxybar di Red Ronnie che trasmette dalla provincia di Bologna. A Sanremo si presenta una spettacolare Mia Martini con il brano “Gli uomini non cambiano”. Troviamo Paolo Vallesi, Tazenda, Pierangelo Bertoli, Massimo Ranieri, Mattia Bazar, Michele Zarrillo e un duo d’eccezione Giorgio Faletti e Orietta Berti. Tra le novità si impongono Aleandro Baldi e Francesca Alotta con “Non amarmi” Si presentano anche Andrea Mingardi in duo con Alessandro Bono. Tra i giovani emergono una grandissima Tosca, Alessandro Canino con la canzone “Brutta”, Statuto, Bracco di Graci, Gatto Pancieri e Aeroplanitaliani. In Hit Parade volano i R.E.M., Whitney Houston con “I will always love you” colonna sonora del film “La guardia del corpo”. Emergono gli 883 con “Hanno ucciso l’uomo ragno” e “Non m’annoio” di Jovanotti Gli U2 pubblicano quello che sarà un grandissimo successo: ONE estratto dal loro settimo album in studio “Achtung Baby”. Tra i musicisti che hanno collaborato spicca alle tastiere il nome di Brian Eno. Ancora tra i più grandi autori dell’anno troviamo: George Michael, Sting. Eric Clapton che pubblica Tears in Heaven il brano dedicato al figlio. Elton John, Prince, Michael Jackson, Tracy Chapman, Nirvana e Metallica, Guns n’roses, Queen, Red Hot Chili Pepper, Peter Gabriel, INXS. Poi ancora Lisa Stansfield, Soul to Soul, Incognito per gli amanti della disco e del soul

Mi viene in mente “You bring on the sun” di Londonbeat

È l’anno degli Europei di Calcio in Svezia e trionfa la Danimarca a sorpresa battendo la Germania in finale. Quella formazione tedesca che non è più divisa da due anni. Tra i video giochi troviamo il Super Nintendo e Sega Mega Drive. La Russia diventa indipendente dall’URSS. Aumentano le tensioni nei Balcani, inizia la guerra in Bosnia ed Erzegovina. In Italia i volti della politica sono Forlani, Occhetto, Pannella, Fini, La Malfa, Bossi e Craxi che sarà coinvolto nello scandalo di tangentopoli. Il Presidente della Repubblica è Cossiga che lascerà a le redini a Scalfaro nel maggio 1992. Le stragi di Capaci e di Via D’Amelio creano l’ennesima ombra oscura e di tristezza sul Bel Paese. Viene eletto negli Stati Uniti Bill Clinton.

924

E’ il cinquecentenario della Scoperta dell’America, Italia e USA emettono una serie congiunta a tema “Celebrazioni Colombiane” con valore facciale di 29 Cent. Ne seguirà un’altra a tema di Manifestazioni Colombiane che vedrà coinvolte anche Spagna e Portogallo per un’emissione con stessi soggetti.

 

 

 

PER I COLLEZIONISTI ECCO IL 1992 PERCORSO FILATELICO

30/01 Campionati europei indoor di atletica leggera L.600
06/02 Patrimonio artistico italiano. 7a em. Fontana del Nettuno di Firenze L.750
04/03 Scuole d’Italia, 7a em. Università di Ferrara L.750
07/03 Castelli d’Italia L. 850
09/03 Scuole d’Italia, 8a em. Università di Napoli L.750
26/03 Preparazione del centenario dell’invenzione della radio. Alessandro Volta L.750
27/03 Esposizione Mondiale di Filatelia Tematica “Genova ’92” L.750
08/04 V centenario morte Lorenzo Dè Medici “il Magnifico” L.750

922

24/04 Manifestazioni colombiane.
La richiesta aiuto a Isabella L.500
Il passaggio dell’Atlantico L.500
L’avvistamento della terra L.500
Lo sbarco nel Nuovo Mondo L.500

02/05 III cent. fondazione dell’Istituto “Maestre Pie Filippini” L.750

02/05 Europa unita. La scoperta dell’America.
Monumento a Colombo L.750
Mappamondo e logo “Colombo ’92” L.850

22/05 V cent. della scoperta dell’America.
Colombo presenta i nativi L.50
Colombo rientra a Barcellona L.100
Colombo avvista la terra L.200
Colombo descrive la scoperta L.300
Colombo chiede aiuto a Isabella L.400
Lo sbarco di Colombo L.500
Bandiera e nave di Colombo L.600
Colombo a La Rabida L.700
Colombo ottiene gli aiuti L.800
La flotta di Colombo L.900
Richiamo di Colombo L.1000
Isabella e Colombo L.1500
Isabella e Colombo L.2000
Colombo racconta il III viaggio L.3000
Colombo in catene L.4000
Effigie di C. Colombo L.5000

22/05 FOGLIETTI V cent. della scoperta dell’America.
“Ricerca degli aiuti reali” L.400+700+1000
“Avvistamento della terra” L. 200+900+1500
“Rivendicazione della scoperta” L.500+600+2000
“Riceve il favore dei sovrani” L. 100+800+3000
“Resoconto della scoperta” L. 50+300+4000
“Celebrazione del V centenario” L.5000

23/05 75a edizione del Giro Ciclistico d’Italia. Parte sinistra e destra L.750

25/05 Milan campione d’Italia L.750
20/05 Antichi stabilimenti balneari, I emissione. Viareggio L.750
05/06 Centenario nascita Tazio Nuvolari L.3200
13/06 Antichi stabilimenti balneari, II emissione. Rimini L.750

30/06 Propaganda turistica, XIX emissione.
Braies L.600 Arcevia L.600 Maratea L.600 Pantelleria L.600

05/09 Patrimonio artistico italiano. 8a emissione. Jacopo Da Ponte L.750

18/09 Celebrazioni Colombiane Genova ’92.
Sbarco di Colombo L.1200
Ritratto di Colombo e opere celebri L.3200
Casa di Colombo L.500
Partenza da Palos L.600
Carta geografica con percorso del I v.L.750
Colombo avvista la terra L.850

22/09 Giornata della filatelia. 7a emissione.L.750
Versione Autoadesiva 7a emissione L.750
24/09 38° Europa Forum Lions Club L.3000
05/10 Mercato Comune Europeo L.600
16/10 Conferenza Internazionale sulla Nutrizione L.500
31/10 Natale. I presepi di Caltagirone L.600

 

92m1-001E’ un anno perfetto per nascere e per vivere la sua ondata di musica rock indipendente, mentre la zecca sforna 500 Lire in argento per celebrare anche in materiale prezioso Cristoforo Colombo e la Scoperta dell’America. Circolano piccolissime monete da Lire 50 e Lire 100 vengono ancora coniate le Lire 5 e Le Lire 10 ma sono tagli adatti solo per poter comprare il latte e per la numismatica. Un caro saluto ai neo collezionisti e al prossimo articolo.

#NICOLARIZZOLI

SE VUOI SCARICARE ALCUNI PDF CHE AIUTANO A CLASSIFICARE LA TUA PRIMA COLLEZIONE CLICCA SUL TESTO

ALTRI ARTICOLI

COLLEZIONANDO FRANCOBOLLI 1963

COLLEZIONANDO FRANCOBOLLI 1971

COLLEZIONANDO MONETE

 

COLLEZIONANDO FRANCOBOLLI 1963

ri2aTramite le nostre collezioni possiamo tornare facilmente indietro nel tempo, con i ricordi, per rivivere alcune piacevoli sensazioni per chi ama la storia. In quell’anno rimane vivo il ricordo dell’omicidio, il 22 novembre, del Presidente Americano John Fitzgerald Kennedy a Dallas.
La Commissione Warren inizia le indagini sull’omicidio. Sui giornali si leggono i discorsi di Malcolm X e continua la lotta contro la discriminazione e la segregazione razziale. Davanti al Lincoln Memorial di Washington, Martin Luther King tiene il famoso discorso in cui pronuncia la famosissima frase “I have a dream“. Dopo la morte di Giovanni XXIII e l’elezione di Paolo VI, il Vaticano riunisce da tutto il mondo 2500 tra cardinali, patriarchi e vescovi per discutere e rinnovare il concetto di Chiesa Cattolica. Il paese di Longarone subisce il disastro del Vajont. Muore Edith Piaf. Viene fondata la Lamborghini. Al largo dell’Islanda, un’eruzione vulcanica da origine all’isola di Surtsey. I Beatles pubblicano il secondo disco. Sono gli anni d’oro di Domenico Modugno e Claudio Villa, Mina, Battisti, Peppino di Capri, Gino Paoli, Gianni Morandi, Rita Pavone, Fred Bongusto, Ornella Vanoni. Bob Dylan, Ray Charles, Ella Fitzgerald, Elvis, Rolling Stones. Il tredicesimo festival di Sanremo è presentato da Mike Bongiorno con le vallette di Lascia o raddoppia? Vincono Tony Renis ed Emilio Pericoli con il brano “Uno per tutte”.

Come già trattato nel precedente articolo del 1971, l’attività filatelica in quegli anni è diffusa. Circolano tantissime cartoline affrancate, nel periodo estivo in riviera adriatica, il traffico di pensieri via posta è elevatissimo.
ri1
Nel ’63 le Poste Italiane emettono il primo francobollo il 25 febbraio a ricordo del 5° centenario della nascita di Pico della Mirandola con un valore facciale di Lire 30. In Marzo escono:
Il Centenario nascita Gabriele D’Annunzio da Lire 30
La Campagna Mondiale contro la fame con due tagli da Lire 30 e da Lir e70
Il Centenario del CAI Club Alpino Italiano da Lire 115
Successivamente vengono emessi: Il Cinquantenario della fondazione dell’INA Lire 30
Centenario della Prima Conferenza Postale Internazionale di Parigi Lire 70
Centenario fondazione della Croce Rossa Internazionale Lire 30 e da Lire 70
Conferenza delle Nazioni Unite sul Turismo Lire 15 e da Lire 70.
In Autunno fino a fine anno:
Due tagli a tema “Europa unita” Lire 30 e da Lire 70
Giochi del Mediterraneo Lire 15 e da Lire 70
Il 150° anniversario della nascita di Giuseppe Verdi Lire 30
Si ricorda il Centenario della morte di Gioacchino Belli Lire 30
Si celebra la Quinta Giornata del Francobollo con un valore facciale di Lire 15
Centenario nascita di Pietro Mascagni Lire 30
Sono tutti valutati sia nuovi che usati in buono stato dai 10 ai 30 centesimi di euro. Sul catalogo è possibile verificare quali siano filigranati a stella e quelli senza nessuna filigrana.
Questa è un’annata con 14 serie di cui 19 francobolli del valore complessivo che non dovrebbe andare oltre i 2 euro per cui alla portata di tutti i portamonete.

v2

 

 

 

 

 

 

Avendo l’elezione del nuovo Papa nel 1963 è interessante l’emissione della Città del Vaticano con sei francobolli sotto il Pontificato di Giovanni XXIII quattro valori a tema Campagna contro la Fame da Lire 5, L.40, L.100 e L.200.
Due valori da Lire 15 e da Lire 160 per il Conferimento premio Bolzan.
il 15 giugno 1963 tre tagli vengono emessi per la Sede Vacante con tagli da L. 10 L.40 e L.100
Sotto il Pontificato di Paolo VI 4 tagli da L.15 – L. 40 – L.115 e L. 200 ricordano l’incoronazione.
In novembre vengono emessi tre per il Natale: Natività Africana da L.10 L. 40 L. 100
e infine a ricordo di SS. Cirillo e Metodio chiudono l’anno con tre valori L. 30 L.70 L.150.

 

v3v1

 

 

 

 

 

È l’anno in cui si perdono due personaggi carismatici: Giovanni XXIII e John Fitzgerald Kennedy in cui le persone avevano riposto tante speranze di pace. Nel Mondo si iniziano a produrre i televisori a colori, in Italia si trafora il Monte Bianco e si parla di centrali atomiche. Vengono emesse le monete da 50 e 100 Lire in più di 30 milioni di unità. Un anno di transizione per l’economia, un anno fantastico.

#NICOLARIZZOLI

SE VUOI SCARICARE ALCUNI PDF CHE AIUTANO A CLASSIFICARE LA TUA PRIMA COLLEZIONE CLICCA SUL TESTO

COLLEZIONANDO FRANCOBOLLI 1971

Torniamo a ritroso nel tempo, nell‘anno 1971: In Vietnam c’è ancora la guerra iniziata a metà degli anni ’50, i Beatles sono in tribunale per la divisione del patrimonio. In Jugoslavia il presidente è Tito. Il Papa è Paolo VI. Nixon è il presidente degli Stati Uniti e a capo dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche è Brežnev. In Italia il Presidente è Saragat fino al 24 dicembre quando gli succede Giovanni Leone, esponente della Democrazia Cristiana. In Hit Parade troviamo: Pensieri e parole di Lucio Battisti e “Amor mio” cantata da Mina. “Tanta voglia di lei” dei Pooh. “Amore caro, amore bello” di Bruno Lauzi. A Sanremo Lucio Dalla con Equipe 84 presentano 4 marzo 1943 ma vincono Nada con Nicola di Bari. Si presentano anche Celentano, i Ricchi e Poveri con José Feliciano, Al Bano, Caterina Caselli e Dik Dik, Don Backy, Gigliola Cinquetti, Little Tony, Sergio Endrigo, i Nomadi e Peppino di Capri. Guccini scrive “Un vecchio e un bambino” I Pink Floyd registrano “Live at Pompeii” Elton John scrive “Your Song” John Lennon esce con il disco Mother ma la classifica al primo posto negli Stati Uniti è di George Harrison con My sweet Lord. I Bee Gees, Van Morrison entrano nei primi dieci. Big Jim, Barbie, Lego, macchine e trenini erano i giochi preferiti dai bambini e gli adulti collezionavano monete, medaglie e francobolli.
IMG_0369

 

L’attività filatelica in quegli anni è molto diffusa. Circolano tantissime cartoline affrancate, nel periodo estivo in riviera adriatica, il traffico di pensieri via posta è elevatissimo. Prende piede anche la Mail Art ovvero lo scambiarsi e inviare più volte le stesse cartoline, personalizzandole con dei disegni propri.
Nel 71 le Poste Italiane emettono il primo francobollo il 20 marzo, è a ricordo del IV Centenario della morte di Benvenuto Cellini, lo scultore Fiorentino vissuto nel ‘500. Il valore facciale è di 50 Lire. Nello stesso anno, l’otto aprile viene raffigurato il tempietto di Bramante commissionato dal Re di Spagna, edificato presso San Pietro di Montorio sul colle del Gianicolo a inizio ‘500. È considerato un’icona dell’architettura Rinascimentale.
Vengono emesse altre 11 serie:
XX Anniversario Comunità Europea( Carbone Acciaio) con due valori 50 e 90 Lire.
Europa Unita con due valori 50 e 90 Lire, il cui tema continua a essere caldo e alimentato.
XXV Anniversario della Repubblica con due valori 50 e 90 Lire.
Campionati Mondiali di Canoa con due valori 25 e 90 Lire.
“Giuochi della Gioventù” con due valori 20 e 50 Lire.71Ali
XXV Anniversario Alitalia tre valori 50 – 90 e 150 Lire, compagnia aerea di bandiera italiana fondata nel 1946.
Centenario della nascita di Grazia Deledda Lire 50 Scrittrice e Premio Nobel per la letteratura nel 1926. Nata a Nuoro nel 1871 e con questa emissioni si ricorda la nascita a un secolo di distanza.

71GD

Vengono emessi:
il Risparmio Postale in due valori 25 e 50 Lire pubblicizzando il beneficio economico che si può ottenere a beneficio dei figli, accantonando soldi presso le strutture postali.
XXV Anniversario Unicef in due valori 25 e 90 Lire.
Si celebra la XIII Giornata del Francobollo Lire 25.
A fine anno circolano NATALE ’71 in due valori 25 e 90 Lire, ennesima opera d’arte su carta, ottimo per un’altra collezione tematica. 71NatNel 1971 è stato emesso anche una “Siracusana” del valore di Lire 180 e una Posta Aerea da Lire 100.
Sono tutti valutati sia nuovi che usati intorno ai 20 centesimi di euro. Sul catalogo è possibile verificare il prezzo e quali siano filigranati a stella e quelli senza nessuna filigrana.

Le collezioni stimolano la fantasia, ho scelto di partire da questo periodo perchè è il mio anno di nascita e mi piace ricercare piccole opere d’arte che possano essere d’aiuto a farsi traghettare nel passato. Anche le buste primo giorno, le Lire coniate e i valori esteri possono essere una perfetta idea di collezione.

#NICOLARIZZOLI

71toto 71BusteIG 71usa