Browsing "Cagliari"
Lug 2, 2020 - BFC, Bologna, Cagliari, Inter    No Comments

VERSO INTER BOLOGNA

MERCOLEDI’ 1 LUGLIO 2020 alle ore 19,30 allo Stadio Dall’Ara si è disputato l’incontro Bologna Cagliari

interboIl Bologna gioca per vincere e non per non perdere, ma dopo aver conquistato il vantaggio con Barrow, rientra dagli spogliatoi e dopo una manciata di secondi il Cagliari agguanta il pareggio con Simeone. I felsinei dominano e giocano una buonissima partita, ma non riescono a concretizzare anche se le occasioni a pochi metri dalla porta avversaria, diventano tante. A volte si ricerca un gioco troppo lezioso con passaggi filtranti e giocate fini ma si rischia di perdere l’efficacia, la rapidità e forse anche la sorpresa. L’allenatore lamenta che il gol subito sia ai limiti del regolamento in quanto João Pedro prende parte all’azione, saltando la palla, ma non ci sono alibi e l’incontro si chiude con un’intervista congiunta di Zenga e Sinisa che ci insegna quanto è bello lo sport del pallone. Ci sono ancora nove partite da disputare con una media di un incontro ogni 72 ore per cui potrà veramente succedere di tutto. A Bologna, tra i tifosi e i radio-giornalisti si discute e si muove qualche critica riguardo le prestazioni individuali degli atleti, dello stimolo di poter raggiungere il settimo posto in classifica per aver accesso ai campionati UEFA. Il Bologna probabilmente non è ancora una formazione che può ambire alle competizioni Europee ma la posizione in classifica può essere d’incentivo per questo finale di stagione. A parte la difficoltà e l’incognita per i giocatori che non sono mai stati fermi per quattro mesi, ma aver un obiettivo può essere un forte stimolo per non finire il campionato “aspettando solo che suoni la campanella”. Il discorso salvezza dovrebbe essere ormai chiuso, ma puntare a un punto più alto in classifica assume un vantaggio economico inoltre di saltare un turno di coppa Italia il prossimo anno. Il Bologna deve crescere, deve segnare di più e subire meno gol, in queste nove partite dovrà invertire la statistica tra gol fatti e gol subiti se vuole ottenere l’Europa. Sicuramente avrebbe dovuto o potuto recuperare in questa giornata due punti e una posizione in classifica, anche perché nel prossimo turno il BFC ha la trasferta a Milano mentre il Sassuolo gioca contro il Lecce, potrebbe anche succedere che dall’undicesimo si scenda al dodicesimo posto. Sicuramente Mihajlovic contro l’Inter Domenica alle 17,15 (orario indegno per disputare un incontro per la probabilità del caldo) ritengo personalmente che adotterà una rotazione importante che rivoluzionerà i sette undicesimi della formazione, per poi giocare al massimo mercoledì otto luglio, in casa, contro il Sassuolo. Anche se nelle dichiarazioni sostiene che guarda partita per partita, ma sappiamo bene che sarebbe un ottimo pokerista. Certamente saprà sorprendere come è solito fare. Le partite ancora da disputare sono: Inter, Sassuolo, Parma, Napoli, Milan, Atalanta, Lecce, Fiorentina e Torino. In palio ci sono al massimo 27 punti, ma con chi si riuscirà a fare bottino pieno?

DOMENICA 5 LUGLIO 2020 ore 17.15 INTER BOLOGNA trasmessa su DAZN

Santander, Skov Olsen, Mbaye e Poli sono fermi per infortunio. C’è poco tempo per organizzare e decidere chi giocherà domenica e valutare chi sarà disponibile. Probabilmente contro l’Inter, fresca e gongolante per un grasso bottino in casa contro il Brescia per 6 a 0, vedremo in campo: Skorupski anche se mi aspetto Da Costa; Tomiyasu, Denswil, Bani, Krejčí; Svanberg, Medel, Dominguez oppure Schouten; Sansone, Barrow e forse Orsolini, ma potrebbero trovar posto anche i giovani: Cangiano e Jawara. Palacio è sempre una risorsa.

A febbraio 2019 il Bologna vinse 1 a 0 contro l’Inter allenata da Spalletti, fu la prima partita di Mihajlovic in panchina dopo il percorso di Inzaghi e fece quell’emozionante rimonta nel girone di ritorno, sembra sia passato un secolo ormai. Oggi le condizioni sono diverse e nel percorso di crescita di questa società ci saranno le condizioni per togliersi tante soddisfazioni sportive.

#NICOLARIZZOLI

 

Giu 30, 2020 - BFC, Bologna, Cagliari, Calcio    No Comments

Verso Bologna Cagliari

bocaMERCOLEDI’ 1 LUGLIO 2020 alle ore 19,30 allo Stadio Dall’Ara si disputerà l’incontro Bologna – Cagliari che sarà trasmesso da SKY Sport.
Mihajlovic è un grande allenatore e un grande uomo, in conferenza stampa pre partita offre lezioni di vita e spiega che più che aver coraggio occorre essere umile ma credere e pensare di essere il più forte di tutti. L’autoconvinzione e l’alta importanza dello stato mentale del giocatore che deve entrare in campo pensando di essere sempre il numero uno. Nel rientro dopo il lockdown e dopo una pausa forzata di quattro mesi, manca il tempo per allenarsi, ed è sempre difficile la scelta della formazione. Ma sdrammatizza commentando che i ragazzi dovranno abituarsi a giocare due partite ogni tre giorni,  se il prossimo anno vogliono andare in Europa. Al suo grido salgariano “giocare per vincere e non per non perdere” le squadre che affrontano il Bologna lo sanno e un po’ temono questa squadra, che dimostra i suoi punti in classifica ma che infastidisce anche le squadre in vetta.
Ai propri atleti chiede più qualità nelle giocate e meno sbagli sui passaggi, di osare e rischiare un po’ di più. La squadra gira bene, lo dimostrano anche i dati riguardo la corsa, rispetto alle altre squadre. Sono tutti disponibili tranne Santander, Skov Olsen, Mbaye e Poli che sono infortunati. Anche il Cagliari che arriva al Dall’Ara con due vittorie consecutive tra Spal e Torino, ha una rosa ridotta da alcuni infortuni: Faragò, Klavan, Oliva, Pavoletti, Pereiro, Pisacane. Sinisa elogia la rosa dell’amico dei tempi della Samp Walter Zenga, con giocatori importanti come Nandez, Nainggolan, Rog, Simeone e João Pedro.  Non identifica l’incontro come uno scontro cruciale per il piazzamento finale, ma profetizza che la partita probabilmente terminerà non a rete inviolate, ironizzando su qualche difficoltà difensiva per i due schieramenti.
Il Bologna potrebbe schierare Skorupski tra i pali; dietro Tomiyasu, Bani, Danilo, Dijks; in alternativa a Denswil e Krejčí sulla mediana Medel, Schouten oppure Svanberg o Dominguez. In zona attacco: Soriano, Sansone, Orsolini e Palacio in alternativa Barrow.
Ci sono ancora dieci partite da disputare in un campionato difficilissimo da prevedere perché le partite sono programmate con una media di ogni 72 ore per cui potrà veramente succedere di tutto.

#NICOLARIZZOLI