Browsing "Finali Mondiali"
Apr 28, 2020 - Calcio, Finali Mondiali    No Comments

SPAGNA CAMPIONE

FINALI MONDIALI IN SUD AFRICA 2010

Sud Africa 2010Chiusa l’era Trapattoni, anche per le modeste prestazioni dei Campionati Europei del 2004 disputati in Portogallo, la Nazione azzurra viene gestita dal Commissario Tecnico Marcello Lippi. Nei primi due anni il percorso è coronato dalla vittoria in Germania del Mondiale 2006.
I casi della sorte: il Mondiale organizzato in Italia nel ’90 è vinto dalla Germania e la competizione organizzata dai tedeschi nel 2006 è preda degli azzurri, come a scambiarsi il favore. Lippi ha dimostrato essere un grande allenatore ma dopo la vittoria, lungo il suo percorso trova uno ostacolo molto difficile da superare: La Spagna.

Il calcio spagnolo dopo un ciclo lungo e complicato si affermano in campo internazionale. Le furie rosse vincono i Campionati Europei nel 2008 eliminando agli ottavi gli azzurri di Marcello Lippi ai calci di rigore. Nel 2012 la Spagna vince ancora una volta il trofeo Europeo infliggendo un secco 4 a 0 alla nazionale azzurra, questa volta allenata dal CT Cesare Prandelli.

Nel 2010 riescono nella grande impresa di aggiudicarsi la Coppa del Mondo. L’ennesima finale risolta per 1 a 0 ai stempi supplementari. A regalare la grande gioia agli spagnoli è il gol di Iniesta un tiro diagonale dalla destra che batte Stekelenburg al 116 minuto.

La Spagna allenata da Del Bosque schiera un 4-2-3-1. Casillas tra i pali, S. Ramos, Piqué, Puyol, Capdevila, Busquets, Xabi Alonso, Pedro, Xavi, Iniesta,Villa. In panchina ci sono Reina, Valdes, Albiol, Marchena, Arbeloa, Martinez, Navas, Silva, Mata, Llorente, Fabregas e Torres.
Con lo stesso modulo l‘Olanda propone: Stekelenburg, Van der Wiel, Heitinga, Mathijsen, Van Bronckhorst, Van Bommel, De Jong, Robben, Sneijder, Kuyt, Van Persie. A disposizione ci sono: Vorm, Broschker, Boulahrouz, Ooijer, De Zeeuw, Schaars, Babel, Afellay, Huntelaar, Braafheid, Elia, Van der Vaart. Il CT è Van Marwijk. In tribuna c’era anche Nelson Mandela ad assistere alla finale.

La partecipazione al Mondiale 2010 è iniziata con una sconfitta per la Spagna che ha perso contro la Svizzera, ma successivamente le vince tutte quante: Honduras, Cile nella fase a gironi poi Portogallo, Paraguay e Germania. L’Olanda non ha perso un colpo, nove punti conquistati nel girone poi la vittoria contro Slovacchia, Brasile, Uruguay. Sarà destinata per la terza volta a classificarsi seconda. La finale è stata una partita equilibrata e spigolosa, come altre finali in stallo per la maggior parte del tempo regolamentare. Poi l’espulsione per somma di ammonizioni di Heitinga, ha fatto emergere il gioco spagnolo. Una vittoria di misura che basta a vincere il primo trofeo mondiale.

#NICOLARIZZOLI

 

Apr 24, 2020 - Calcio, Finali Mondiali    No Comments

GERMANIA CAMPIONE

FINALI MONDIALI: BRASILE 2014

In Brasile2014 l’Italia non passa la fase a gironi. Nella prima partita gli azzurri vincono 2 a 1 contro Inghilterra ma prendono due rasoiate consecutive, perdendo per 1 a 0 contro Costarica e Uruguay, che invece superano il turno. L’Italia è tra le favorite, ma i numeri non bastano. Alcuni giocatori in rosa sono tra i più forti al livello internazionale, il blocco difensivo rodato della Juve: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, assieme a Marchisio e Pirlo, poi ancora Darmian, De Sciglio, De Rossi, Insigne, Balotelli, Cassano, Immobile. I nostri giocatori dal Paris Saint-Germain: Sirigu, Motta e Verratti, l’allenatore è Prandelli. Stessa sorte nel 2010 in Africa, l’Italia non passa la fase a gironi e i tifosi del Bel Paese hanno smesso di sorridere dalla vittoria 2006.

Germania Cammpione

Germania Cammpione

La Germania Campione del Mondo i Svizzera nel 1954, nel 1974 battendo in finale la temuta Olanda di Cruijff e infine a Roma per l’edizione Italia’90. Nel 2014 a ritmo di samba batte in finale l’Argentina del temuto Messi. Quanto è bella la rose tedesca del 2014? Neuer, Lahm,Boateng, Hummels, Höwedes, Kramer, Khedira,Schweinsteiger, Thomas Müller, Götze, Kroos, Mesut Özil, Klose e Podolski … L’allenatore è Joachim Löw. Nella partita inaugurale la Germania si impone sul Portogallo di Cristiano Ronaldo per 4 a 0. Subito chiariscono sul campo con chi avranno a che fare gli avversari che l’affronteranno. Muller si presenta con una tripletta. Si classifica prima nel suo girone pareggiando con Ghana e vincendo il match con gli Stati Uniti. Anche l’Argentina termina al primo posto a pieni punti, battendo in ordine Bosnia ed Erzegovina, Iran e Nigeria.

I giochi si fanno duri e l’Argentina passa i turni contro la Svizzera di Lichsteiner, Shaqiri, Dzemaili, Behrami e Inler. Vince contro il Belgio di Lukaku, Mertens e Hazard poi l’Olanda di Robben, Van Persie, Blind, de Guzman e Sneijder. La Germania invece riesce a vincere contro Algeria, Francia campione del mondo uscente. In semifinale la Germania impone una sconfitta storica al Brasile davanti al suo pubblico. Il Brasile perderà con l’Olanda per 3 a 0 anche la finale per il terzo e quarto posto. Vanno a segno Müller, Klose, Khedira, due volte Kroos e Schürrle e vincono 7 a 1. Il 2014 è l’anno della Germania. La finale è a Rio de Janeiro, l’arbitro è Nicola Rizzoli. Ai tempi supplementari Götze segna il gol che consacra la rappresentativa tedesca per la quarta volta campione del mondo.

Un match che non si sblocca nei tempi regolamentari e nemmeno sembra entrare mai nel vivo. Un incontro che non diverte. Le squadre rimangono in stallo per i due tempi, come nella Finale di Roma a Italia 90 sempre tra Germania Argentina, terminata 1 a 0. In quella partita gioca Maradona e si risolve a pochi minuti dalla fine, con un fallo di Sensini (difensore del Parma) su Völler in area e Brehme realizza il gol che regala la quarta coppa ai tedeschi. Capita spesso che le finali sono destinate a un gioco statico, di studio che si dilata anche per i due tempi, per paura di scoprirsi, di subire gol, di perdere, poi una sola porterà a casa la coppa. Anche in queste due finali la soddisfazione più grande l’hanno potuta provare solo i tedeschi.

#NICOLARIZZOLI